Elettrosciocche

venerdì 31 luglio 2020, ore 21.15 - Ponte di Tiberio - Piazza sull'Acqua
Altre iniziative


Io ho trovato il mio tiranno e , per servirlo, non conosco limiti. E' la psicologia.
S. Freud

Lo studio psicanalitico, il luogo che, per eccellenza, rappresenta l’emancipazione della società contemporanea e che legittima ogni liberazione dai vincoli comportamentali è il fulcro di “Elettrosciocche”. Un lettino e una sedia, un paziente e un terapeuta, un disturbo e una cura, equazione semplice per una vita felice.
Ma è sempre così?
Nell'arco di 50 minuti, il tempo di una seduta, paziente e terapeuta si cimenteranno nel difficile ruolo della ricerca della felicità. Le sedute si susseguono in un crescendo di approcci curativi scoprendo via via il vero volto della malattia e della sua risoluzione. Come pedine impazzite paziente e psicoterapeuta si alterneranno le difficile gioco dello svelamento affidandosi al potere terapeutico della psicologia. Rivisitazione in chiave ironica del lettino freudiano!


Bollini – Di Maio

Patrizia Bollini e Mara Di Maio si sono diplomate in anni diversi, nella stessa accademia, la Scuola di Teatro di Bologna diretta da A. Galante Garrone, nella quale hanno sperimentato una formazione comune che spazia dal comico al drammatico, dal teatro-danza al clown, dalle maschere alle tecniche di improvvisazione.
Nei loro individuali percorsi artistici hanno lavorato con Michele Placido, Marco Bellocchio, Stefano Accorsi, Ottavia Piccolo, Enrico Loverso, Paola Quattrini, Paolo Cevoli, Natasha Stefanenko, Vito, Luca Barbareschi, Piera Degli Esposti, Silvio Soldini dividendosi fra teatro, cinema e tv.
Negli ultimi anni collaborano insieme nella realizzazione di spettacoli quali: il varietà comico “Di Cotte & Di Crude”, il radiodramma visivo “Ondata di crimini a Blandings” di P. G. Wodehouse e la lettura scenica “Tra un campanile e l’atro … Achille!” tratto da Achille Campanile.