Enrico Rava & Joe Lovano Quintet: Roma

ph Roberto Cifarelli

ph Roberto Cifarelli

domenica 22  marzo 2020, ore 21.15 - Teatro Galli
Altre iniziative



ATTENZIONE: IL CONCERTO E' STATO RINVIATO A MARTEDI' 25 AGOSTO PRESSO ARENA LIDO, DARSENA RIMINI.
LEGGI LE INFORMAZIONI QUI
Info: Associazione Jazz Network,
www.crossroads-it.org - info@jazznetwork.it


Evento a cura di Jazz Network


Avviato nel novembre del 2018, questo quintetto ha riunito, dopo più di venti anni, due star del jazz internazionale come Joe Lovano ed Enrico Rava. Li troviamo alla testa di una band la cui ritmica rinsalda il dialogo USA-Italia, con Dezron Douglas, Nasheet Waits e Giovanni Guidi. Sui leggii c’è principalmente musica originale scritta da Rava e Lovano, oltre a qualche standard: un mix dal quale si sprigiona un jazz moderno e lirico, coinvolgente ed emozionante. E non poteva mancare un’adeguata testimonianza discografica di questo meeting: da un concerto tenutosi all’Auditorium Parco della Musica di Roma è stato tratto il CD Roma (ECM), che si è aggiudicato il Top Jazz come migliore disco di jazz italiano del 2019, mentre nello stesso referendum Rava è stato eletto miglior musicista italiano dell’anno.
Rava è un leader indomito che non pare certo intenzionato ad adagiarsi su cliché né sulla ripetizione di repertori e formazioni di routine. Atteggiamento quanto mai apprezzabile da parte di un musicista che nella sua carriera ha accumulato collaborazioni, riconoscimenti ed esperienze tra le più gratificanti che un artista possa desiderare. Alle quali si aggiunge ora questa nuova avventura con Lovano, che lo vede a capo di un organico a lui evidentemente congeniale.
Nato a Cleveland nel 1952, Joe Lovano si è affermato sulla scena jazzistica senza bruciare le tappe, ma arrivando infine alla sommità della piramide: è oggi uno dei più emblematici e famosi sassofonisti di estrazione post-boppistica, e incarna alla perfezione quel mix di titanica potenza e di scavo intellettuale che dai tempi di Coltrane si associa ai grandi tenoristi. È stato anche grazie al contratto con la Blue Note, iniziato nel 1991 e tutt’oggi in corso, che Lovano si è imposto come esponente di prima grandezza sulla scena internazionale. Nella sua cospicua discografia si alternano opere di spiccata originalità e omaggi ad artisti e repertori che denotano la vastità degli interessi del sassofonista (Charlie Parker, Tadd Dameron, Frank Sinatra, Enrico Caruso). I referendum di DownBeat lo hanno premiato ripetutamente.