Preghiera per i corpi

ph Dorin Mihai

ph Dorin Mihai

mercoledì 29 luglio 2020, ore 21.30 - Lapidario del Museo della Città
Altre iniziative


Mi inchino nella notte

Invisibile, buia nel buio

non prego e sono preghiera.

Chandra Livia Candiani

 

Pregare è naturale, forse anche gli animali e le piante lo fanno. È  un aprirsi alla vita.
Soffri per quel che c’è da soffrire e gioisci per quel che c’è da gioire. Considera sofferenza e gioia come parte della vita e continua a danzare, perché anche le vibrazioni della danza sono preghiera.  Così possiamo far entrare nel nostro cuore il dolore e la sofferenza di tutti, ma anche la gioia e la felicità del mondo.

 

 

Claudio Gasparotto è danzatore, coreografo, formatore. Il suo lavoro è orientato dalle collaborazioni con Gillian Hobart, Jessie Leibovici e dalla sua ricerca personale che pone l’attenzione sul corpo danzante, non oggetto da esibire ma medium espressivo.
Nel 1985 è finalista al Concours de Chorèographie de Nyon.
Nel 1987 si aggiudica il Primo Premio Art Convention a Forlì.
Nel 1988 vince il Prix Volinine a Parigi e l’anno successivo è ospite al Gala Laureati Prix Volinine con la sua Compagnia.
Nel 1992 ha rappresentato l’Italia al Festival Internazionale di Babilonia a Baghdad.
Nel 1998 fonda l’Associazione artistico-culturale Movimento Centrale Danza & Teatro.
Dal 2000 al 2010 è danzatore ospite per la Compagnia Pippo Delbono nelle produzioni Il silenzio, Urlo e La menzogna con tournée nei più importanti teatri e festival nazionali e internazionali.
Nel 2005 fonda la Scuola di Formazione Metodo Hobart® - conoscersi nella danza avviando una intensa attività di laboratori, seminari, lecture e studio-performance con finalità artistiche/educative.
Attualmente con il Collettivo di MC crea eventi unici, studio-performance, action art e progetti di performing art sul territorio, in Italia e all’estero.