Cantico dei Cantici

ph Fabio Lovino

ph Fabio Lovino

ph Fabio Lovino

ph Fabio Lovino

domenica 23 febbraio 2020, ore 21 - Teatro degli Atti - TRACCE D contemporaneo

 

Roberto Latini Premio Ubu 2017 come Miglior attore o performer
Gianluca Misiti Premio Ubu 2017 come Miglior progetto sonoro o musiche originali


Roberto Latini si confronta con un capolavoro della letteratura religiosa e amorosa: il Cantico dei Cantici, testo biblico attribuito a re Salomone, che narra l'amore tra due innamorati con tenerezza ma anche, più arditamente, con sfumature sensuali e immagini erotiche. Latini si appropria del testo classico liberandone l’energia e riversandola attraverso la sua voce e il suo corpo d’attore, in una performance poetica e primitiva, vero e proprio inno alla bellezza. Protagonista è un dj, un androgino, un clochard che dorme su una panchina e al risveglio, dalla sua postazione radiofonica, declama i versi del Cantico come attraversandoli: li vive, li danza, ne gioisce, li subisce.
“Non ho tradotto alla lettera le parole, sebbene abbia cercato di rimanervi il più fedele possibile. Ho tradotto alla lettera la sensazione, il sentimento che mi ha da sempre procurato leggere queste pagine. Ho cercato di assecondarne il tempo, tempo del respiro, della voce e le sue temperature. Ho cercato di non trattenere le parole, per poterle dire, di andarle poi a cercare in giro per il corpo, di averle lì nei pressi, addosso, intorno; ho provato a camminarci accanto, a prendergli la mano, ho chiuso gli occhi e, senza peso, ho provato a dormirci insieme”. Roberto Latini