Paolo Fresu interpreta David Bowie (14 luglio!)

ph Manuela Abis

ph Manuela Abis

martedì 14 luglio 2020, ore 20.30 e ore 22.30 - Arena Lido, Darsena Rimini
Altre iniziative



ATTENZIONE: LA NUOVA DATA DELLO SPETTACOLO E' MARTEDI' 14 LUGLIO PRESSO ARENA LIDO - DARSENA RIMINI
RESTANO VALI DI I BIGLIETTI GIA' ACQUISTATI

 


Paolo Fresu interpreta David Bowie
Evento a cura di Jazz Network


Paolo Fresu interpreta David Bowie. E già questo sarebbe sufficiente a “fare notizia”. Lo fa in compagnia di un cast stellare con Petra Magoni, Gianluca Petrella, Francesco Diodati, Francesco Ponticelli, Christian Meyer: la notizia è da “prima pagina”.
“Appena mi è stato proposto questo progetto”, dichiara Paolo Fresu, “mi sono sentito onorato ed emozionato. Ho deciso di mettere insieme una band unica, creata appositamente, con grandi musicisti eclettici e provenienti da esperienze diverse, anche lontane dal jazz. Credo che questo sia un grande valore. Avvicinarsi alla musica di David Bowie è una grande emozione e anche una straordinaria opportunità per tutti noi”.
Fresu e soci  hanno messo le mani su una trentina di pezzi, tra i quali Life on Mars, This Is Not America, Warszawa, When I Live My Dreams. Ogni membro della band ha dato il proprio contributo negli arrangiamenti, conferendo maggiore varietà e dinamicità al progetto.
Petra Magoni, in quanto vocalist, gode della maggiore libertà, ma il concerto punta comunque sul gioco di squadra. Tornando alle parole di Fresu: “Bowie è un autore immortale che è sempre stato vicino al jazz. Noi cercheremo di avere il massimo rispetto per la sua arte ma anche di essere propositivi, gettando uno sguardo nuovo su queste canzoni”.

Info: Associazione Jazz Network, www.crossroads-it.org - info@jazznetwork.it

 

 

 

 

Comunicazione dalla Direzione del Teatro Galli e dall'Associazione Jazz Network per i possessori dei biglietti al Teatro Galli:


Gentili Spettatori

dopo diversi mesi di sospensione degli spettacoli per l'emergenza sanitaria, anche Rimini sta preparando una programmazione culturale estiva ricca di appuntamenti con la musica e il teatro, che si concentra prevalentemente nei luoghi all'aperto.

Tra le serate più attese in calendario, martedì 14 luglio la suggestiva cornice dell'arena Lido alla Darsena di Rimini a pochi passi dalla spiaggia ospiterà il concerto di Paolo Fresu “Paolo Fresu interpreta David Bowie” organizzato da Jazz Network. Lo spettacolo, previsto lo scorso marzo al Teatro Galli e inizialmente rinviato al 12 ottobre sempre in teatro, si terrà invece in questo bello spazio all'aperto che offre maggiori condizioni di sicurezza e di capienza rispetto alle sale al chiuso.  Una doppia esibizione, dunque, alle ore 20.30 e alle ore 22.30 per ospitare nella stessa serata il numeroso pubblico che aveva già acquistato o prenotato il biglietto in prevendita.

Pur nella diversità di allestimento delle sedute dei due spazi, un teatro all'italiana e un'arena all'aperto, dedicheremo la massima attenzione nel fare il possibile per attribuire un'assegnazione di posto simile (ma per forza di cose non identica) a quella acquistata o prenotata (Chi aveva prenotato a suo tempo sarà ricontattato dalla biglietteria per la conferma ed il ritiro del biglietto). Com'è noto, lo spettacolo al vivo è attualmente sottoposto a numerose misure di sicurezza sanitaria che impongono il distanziamento delle persone (con una conseguente minore disponibilità di posti) e, soprattutto, un'organizzazione molto più meticolosa. La situazione da gestire è pertanto impegnativa e richiede la collaborazione di tutti.
Già dai prossimi giorni sarà disponibile sul sito del Teatro Galli la piantina dell'arena Lido della Darsena coi settori di posto disponibili e i criteri di assegnazione degli spettatori in base alla tipologia di biglietto acquistato. Inoltre, con una seconda comunicazione verrà indicato il turno di spettacolo (20.30 o 22.30).
I biglietti già acquistati saranno validi e dovranno essere esibiti all'ingresso, ritirando anche un contrassegno con l'indicazione del settore di assegnazione da mostrare al personale di sala (i posti nei diversi settori non saranno numerati ma potranno essere occupati dagli aventi diritto in ordine di accesso in sala).

Considerato l'alto numero di richieste che erano già pervenute al Teatro Galli prima di raggiungere il sold out della data di marzo, e prevedendo che dal momento in cui verrà annunciata la data estiva di Rimini del tour di Fresu riceveremo tante altre domande, invitiamo chi fosse impossibilitato ad assistere al concerto o non volesse avvalersi di questa opportunità, ad esercitare entro la data dell'8 luglio il diritto al rimborso tramite voucher. In tal caso occorre inviare una mail con oggetto “richiesta rimborso concerto Paolo Fresu” all'indirizzo: biglietteriateatro@comune.rimini.it, allegando copia scansionata (o fotografia) del biglietto integro da annullare e modulo di rimborso compilato e firmato scaricabile a questo link:
https://www.teatrogalli.it/sites/default/files/modulo_rimborsi_-biglietti.pdf
Successivamente alla ricezione della richiesta di rimborso, il botteghino del Teatro provvederà a inoltrarla a Jazz Network che emetterà un voucher con validità 18 mesi, da spendere per un biglietto di pari importo ai concerti della rassegna jazz organizzati in Italia.
I posti liberi saranno in vendita a partire dal 10 luglio Il biglietto potrà essere acquistato online sul sito del Teatro Galli e darà diritto ad un posto non numerato effettuando comunque la scelta del settore secondo la disponibilità.

La data del 12 ottobre è quindi annullata e sostituita con quella del 14 luglio.
In caso di maltempo, gli spettatori conserveranno il biglietto e potranno chiedere entro 30 giorni il rimborso tramite voucher, con le modalità sopra indicate.

Per un migliore servizio agli spettatori, la biglietteria del Teatro Galli riaprirà le porte al pubblico nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15 alle 17.30 (telefonicamente, la biglietteria è attiva da martedì a sabato dalle 10 alle 14).

In attesa di rivederci per il concerto,

Cordiali saluti

La Direzione del Teatro Galli e l'Associazione Jazz Network